Il progetto
Il progetto “SOSarcomi: Il giusto e tempestivo riferimento”, rappresenta un’azione di prevenzione secondaria nei confronti dei sarcomi delle parti molli, promossa dai Rotary Club di Padova e approvata dal Distretto 2060, che coinvolge popolazione, medici e centri d’eccellenza del Triveneto.

 

I sarcomi delle parti molli
Come riportato nel pieghevole illustrato, i sarcomi delle parti molli sono tumori maligni, rari e spesso misconosciuti (con oltre 100 differenti istotipi) con un’incidenza di 4-5 nuovi casi all’anno per 100mila abitanti; si manifestano soprattutto negli arti, ma possono essere localizzati anche nel capo-collo, nel tronco, nel retroperitoneo e colpiscono con maggior frequenza i soggetti tra i 50-70 anni. La sopravvivenza dei pazienti raggiunge il 60-70% a cinque anni dalla diagnosi se il paziente è trattato tempestivamente secondo linee guida; cala drasticamente se invece il percorso seguito non è quello appropriato.

 

Lo scopo del progetto e le collaborazioni
L’obiettivo del progetto è quindi diffondere la consapevolezza tra la popolazione e i medici che il soggetto con sospetto sarcoma debba essere indirizzato ad un centro di riferimento e preso in carico da un gruppo multidisciplinare per la diagnosi e il trattamento. Risulta, infatti, che la diffusa mancanza di questa consapevolezza comporti, nel Veneto, un trattamento non conforme alle linee guida in circa il 40% dei casi, con conseguenti danni per il paziente. La partecipazione al progetto di realtà professionali mediche come FIMMG, SIMMG, SIRM e di vari Ordini dei Medici darà, sicuramente, un rilevante contributo alla diffusione di quella cultura della prevenzione che nell’immediato futuro permetterà di affrontare i sarcomi con un’attenzione maggiore, attraverso corretti percorsi di cura.

 

Il ruolo del Rotary
In conformità con i propri obiettivi, il Rotary ha avviato questa campagna di sensibilizzazione sia attraverso canali di comunicazione tradizionale (incontri organizzati dai club/interclub, affissione di locandine negli studi dei medici di medicina generale etc.) sia per via digitale, utilizzando i siti delle diverse Associazioni che hanno patrocinato il progetto. Da quanto detto, risulta evidente anche quanto sarà importante per il successo dell’iniziativa il nostro contributo personale. Tutti i Soci dovranno sentirsi “testimonial” del progetto e operare conseguentemente a fianco delle istituzioni sanitarie. Non dobbiamo dimenticare che, in questo ambito, il giusto e tempestivo riferimento può salvare una vita!

 

Per chi vuole rendersi parte attiva
Per maggiori informazioni sulla possibilità di organizzare un incontro di Club o Interclub o per la diffusione del materiale informativo, contattare:
  -  Prof. Carlo Riccardo Rossi (Rotary Padova Euganea): Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  -  Dott.ssa Amelia Bertolaso (Rotary Padova Euganea): Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Galleria fotografica

Rossi e De Paola 766x1024progetto sosarcomiVeneto Rotary e Iov irccs insieme

 

 

 

 

 

 

 

 

Materiale informativo
  -  Per il pieghevole cliccare qui.
  -  Per il segnalibro cliccare qui.
  -  Per il poster rivolto ai medici cliccare qui.
  -  Per scaricare il logo del progetto cliccare qui.

 

 

Distretto 2060

Sede anno rotariano 2020-2021

Rotary International Distretto 2060
Via Brondi 16/F - 31055 Quinto di Treviso (TV)
Tel. +39 0422 911130
segreteria2020-2021@rotary2060.org
Sito web www.rotary2060.org
Facebook: Rotary Distretto 2060
C.F. 93133140231

Cerca

Utilizzando il nostro sito web e accedendo ai contenuti presenti in esso, lei accetta che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo.